Lorem ipsum dolor sit amet, elit eget consectetuer adipiscing aenean dolor

GDR 3: (S03-S10) “Ghobbar è morto?”

Campagna: “Emnotork: The Origins”

Rubrica:
Emnotork: Origine
Cronache di Valenium 07 di Solipsta 1411
Di Diacon MecCoy

Questa è una storia d’avventura e di avventatezza, che poi son due parole che vanno a braccetto, spesso sinonimo una dell’altra. Io sono Diacon MecCoy, se volete sapere di più sul mio conto e sulla mia rubrica, vedrete che il mio nome è composto di lettere di sangue che vi condurranno a stringermi la mano e a conoscermi; piacere mio, ma non sono io la notizia.

Ghobbar, l’antico demone, per quanto tempo non ne ha parlato nessuno. L’argomento merita una certa sapienza di cui sono depositario e di cui vi faccio omaggio. Ghobbar fu il primo demone a combattere la guerra tra Demoni e Nani. Del sangue versato in questo episodio storico che è prospiciente su recinti dell’immaginario leggendario non si hanno date ne documenti, ma sommando le informazioni disseminate in diverse ricostruzioni si può arrivare alla verità.

Il demone era stato bandito al termine della guerra con i nani, ma adesso inaspettatamente è tornato, così come la Foresta Ghiacciata e lo stesso Impero dell’Ovest. Stiamo assistendo ad un ritorno di moltissime forze e di frammenti di storia che improvvisamente reclamano spazio nel nostro presente.

Forgiatempo non ha potuto ancora analizzare lo scritto: “La storia di Dramedia” e cominciare a comprendere il linguaggio. I suoi dubbi riguardo a chi abbia potuto tradurre la lingua delle stelle in un linguaggio che ancora non era nemmeno presente in Emnotork sono ancora vivi e vegeti. Inoltre rimane il punto interrogativo riguardo alle firme: Kalimath e Kalimath I. Ha lasciato il fedele Korin ad occuparsene, purtroppo la priorità era tornare nella biblioteca sotterranea per recuperare altri testi prima che la guerra tra Fevir e il demone possa produrre dei danni irreparabili. Inoltre, la curiosità per il ritorno del demone è tanta. Come ha fatto a tornare? E perchè?

Prima di partire Forgiatempo memorizza la formula di Dramedia. Il colpo finale sferrato al demone deve essere accompagnato da questa frase: “La storia ti congeda, la morte di accoglie”

  • Sulla strada per la biblioteca incontrate il popolo degli Arconat, degli energumeni senza molto cervello.
  • Tra loro ricompare anche Kuna, una creatura ancestrale, amica di Sodara del Fiume Sotterraneo che era assenta da circa 3 mesi. Purtroppo non riescono a comprendere il perchè dle suo ritorno e della sua assenza precedente
  • Gli Arconat stanno combattendo contro i Fevir. Il combattimento impazza, ma li vede vincenti grazie anche alle manovre del gruppo di Forgiatempo.
  • Gli Arconat riferiscono del ritorno del demone in biblioteca
  • Presso la biblioteca trovano Ghobbar e le sue armate. Vengono sbaragliate, ma al momento del colpo finale Forgiatempo dimentica la frase di commiato.
  • Morto il demone, Forgiatempo si interroga su diversi nuovi dettagli emersi dall’ispezione della biblioteca
  • in primis ci sono 4 simulacri che sembravano essere parte di un rituale che il Demone stava per officiare. Non è riuscito a completarlo. La creatura quando viene abbattuta implode in una cascata di sangue che viene inghiottita da 2 dei 4 simulacri
  • I Simulacri rappresentano 1- Uomo-montagna 2-Uomo 3-Nano 4-Demone. Quelli attivi che hanno raccolto il sangue sono quelli di Demone e Uomo-Montagna
  • Inoltre viene ritrovata una picca fatta dello stesso materiale con cui sono state forgiata La Spada Nera e le minori dell’esercito elfico. Il materiale appartiene allo stesso meteorite con il quale si dice che sia arrivato Kobiashi.
  • Nella biblioteca c’è un grande quadro, con tanti eserciti che convergono verso un globo oscuro.
  • Grakross, Il serpente Ancestrale e un demone che corrisponde a Ghobbar sono schierati insieme contro questo globo pulsante. Forgiatempo ha mille domande
  • Decide di utilizzare il Quadro, inserisce la mano all’interno per vedere meglio l’azione.
  • La cosa che lo disturba di più è vedere i demoni dalla stessa parte delle creature ancestrali già citate che sono al comando di eserciti composti da Nani – Umani – Uomini del nord e per l’appunto Demoni.

Composizione del Gruppo:

Alessandro Bianchini è Fulgrim Forgiatempo (Finalmente si torna a casa!)
Raffaele Maiozzi è Rudulo
Stefano Salvato è Ragmus Nak-Mer
Lorenzo Luzzi è Korot “Triplo Malto” Be-Rut
Giovanni Picone è Karok “Mezza Pinta” Be-Rut

Torna ad Origine per leggere tutti gli articoli


Iscriviti alla Newsletter
Ricevi news ed aggiornamenti sulle ultime novità ed iniziative in corso
(inviando la tua richiesta attraverso il form, accetti implicitamente le disposizioni sul trattamento dei dati nella sezione relativa alla privacy policy)
Don't miss out. Subscribe today.
×
×
WordPress Popup