Lorem ipsum dolor sit amet, elit eget consectetuer adipiscing aenean dolor

GDR 12: (S04-S08) “La volpe e la fiamma”

Area Riservata - Chiacchiera del Vicolo - Button

Città di Pontebianco

12° giorno dell’Aban, Anno Domini 992

a penna di Zheno Cosini

Giunto a tarda sera sul posto dell’incendio in contrada Aspra Selva, ho potuto constatare coi miei occhi che orti e fattoria sono stati ormai ridotti in cenere, inoltre non ci sono superstiti tra i braccianti che, ricordiamo ai nostri lettori, hanno dato alle fiamme il luogo in cui lavoravano quotidianamente.

Tra la cenere e la desolazione del luogo, padre Absalom dell’ordine degli Immacolati mi ha confermato che sono in corso indagini per conto del Magisterium, ma non ha voluto rilasciare ulteriori dichiarazioni.

Il mistero si infittisce.

IN META

Composizione del gruppo:

Marco de Guz è Amir

Luca Zona è Nicolaj, il Rosso

Edoardo è Pinoh

Emma è Drusilia

Riccardo è Safir

  • Un cultista gettandosi tra le fiamme evoca una figura umanoide, nonostante i tentativi di Padre Amir di scacciarla, il gruppo intrattiene una conversazione con l’entità su temi interiori e sul motivo che li spinge ad agire. Dopo alcuni tentativi di instillare il dubbio nei cuori dei personaggi, la creatura svanisce e le fiamme nella fattoria riprendono con maggior vigore.
  • Pinoh, fuggito per primo, fa la conoscenza di Padre Absalom dell’ordine degli Immacolati. Il Khad, fatte alcune domande al gruppo, procede verso la fattoria ancora in fiamme per indagare.
  • Recuperato l’unico cultista ancora vivo, cercando in vano di non farsi vedere da Absalom, il gruppo si rifugia nella selva dove l’uomo viene interrogato. Rivelerà, dietro la promessa di essere cremato, che nelle vicinanze sotto ad un casolare sorge un tempio. L’uomo viene addormentato e decapitato, Safir si allontana con il corpo per adempiere all’ultima richiesta del cultista, mentre Pinoh si tiene la testa.
  • Il gruppo si divide. Amir e Nicolaj tengono d’occhio il casolare dalla distanza, Drusilia e Pinoh abbandonano la testa nel bosco prima di decidere di dirigersi verso la città, ma cambiano idea quando si rendono conto che l’ora è tarda e si ricongiungono ai primi due. Safir incontra l’entità in forma di volpe, tiene tra i denti la testa dell’uomo e gli chiede di completare la sepoltura.
  • La notte cala, ma durante il secondo turno di guardia dal casolare si innalza una colonna di fumo…

Iscriviti alla Newsletter
Ricevi news ed aggiornamenti sulle ultime novità ed iniziative in corso
(inviando la tua richiesta attraverso il form, accetti implicitamente le disposizioni sul trattamento dei dati nella sezione relativa alla privacy policy)
Don't miss out. Subscribe today.
×
×
WordPress Popup